Comune Pineto: “sforato” il patto di stabilità, multa dal Viminale

La sanzione di 380mila euro al Comune di Pineto: patto di stabilità non rispettato nel 2014.

Nel decreto pubblicato lunedì scorso dal Ministero dell’Interno figura anche il Comune rivierasco del teramano tra quelli che hanno “sforato” il patto di stabilità interno. Ma l’Amministrazione guidata dal Sindaco Robert Verrocchio (nella foto) dovrà versare “appena” 41mila dei 380mila euro sanciti dal Viminale, a causa di compensazioni già avvenute.

La notizia era nell’aria, infatti,  e anche il primo cittadino è apparso tutt’altro che sorpreso, rassicurando che lo sforamento (relativo all’ultima fase della giunta Monticelli e a quella commissariale) è stato già arginato con una serie di misure prese a partire dal suo insediamento: blocco delle assunzioni, rinuncia all’accensione di nuovi mutui e taglio alle indennità degli amministratori. “Non ci saranno pertanto ulteriori conseguenze”, conclude il Sindaco.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Comune Pineto: “sforato” il patto di stabilità, multa dal Viminale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*