Città Sant’Angelo: Nas e Asl chiudono struttura per disabili

A Città Sant’Angelo i carabinieri del Nas e il personale della Asl chiudono una struttura per non autosufficienti e disabili.

L’autorizzazione della struttura ricettiva “a carattere comunitario” per anziani non autosufficienti e disabili è stata sospesa perché priva dell’adeguata assistenza, ma anche altre criticità sono state rilevate dai carabinieri del Nas di Pescara e dal personale della Asl.

Le ispezioni, condotte ad aprile, hanno permesso di accertare che l’autorizzazione, risalente al 2006, riguardava solo il piano terra dello stabile e non comprendeva il primo piano, in cui comunque venivano ospitati gli utenti, circa 30 persone a fronte dei 13 consentiti e previsti dall’autorizzazione.

Gli ospiti della struttura sono stati trasferiti tutti.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Città Sant’Angelo: Nas e Asl chiudono struttura per disabili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*