Città S.Angelo, estone muore in casa. Inchiesta sul soccorso

A Città S.Angelo una donna estone muore per malore. La magistratura indaga sui soccorsi.

Accusa un malore mentre è in casa con la madre. Vengono chiamati i soccorsi. I parametri risultano nella norma ma dopo un’ora muore. È accaduto a Città S.Angelo, e sul caso è stato aperto un fascicolo da parte dell’Autorità Giudiziaria. La vittima, una 30enne originaria dell’Estonia, è deceduta ieri sera intorno alle 20.30, sembra per un arresto cardiocircolatorio. Il Pm della Procura di Pescara, Rosangela Di Stefano, al fine di chiarire le cause del decesso, ha affidato le indagini ai carabinieri di Montesilvano e disposto l’autopsia, che sarà effettuata domani all’ospedale di Chieti. Secondo una prima ricostruzione riferita dall’ANSA, ieri sera sul posto sono arrivati i sanitari che hanno visitato la donna, e, secondo quanto si è potuto apprendere, avrebbero constatato che i parametri della paziente fossero normali, nonostante il malore. Dopo un’ora, si è appreso, la trentenne è però deceduta.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Città S.Angelo, estone muore in casa. Inchiesta sul soccorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*