Città blindata per l’insediamento del nuovo vescovo di Teramo

Misure straordinarie oggi per l’insediamento del nuovo vescovo di Teramo mons. Lorenzo Leuzzi. Limitazioni alla viabilità e numero chiuso in cattedrale.

Sono scattate da stamani le misure limitazione al traffico e alla sosta nel centro storico di Teramo per la cerimonia d’insediamento di monsignor Lorenzo Leuzzi, nuovo arcivescovo di Teramo-Atri. Presenti anche tante autorità tra le sole 660 persone che potranno avere accesso all’interno della cattedrale, tra cui l’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e il cardinale Agostino Vallini. Alla cerimonia presenzia anche il nunzio apostolico per l’Italia, arcivescovo Emil Paul Tscherring. Originario di Trani, mons. Lorenzo Leuzzi è stato cappellano del Papa e della Camera dei deputati, ed assistente spirituale nelle università Cattolica e La Sapienza. Per i tanti fedeli in arrivo anche dalla Puglia e da Roma, dove mons. Leuzzi ha in passato esercitato il suo mandato pastorale, sono stati allestiti anche maxi schermi nella tensostruttura di piazza Martiri, nella chiesa di Sant’Antonio e nel santuario della Madonna delle Grazie dove il vescovo farà un breve passaggio tappa prima della cerimonia ufficiale. Nel corso del corteo, l’incontro con i rappresentanti di associazioni, il transito davanti alla chiesa di Sant’Antonio con il clero teramano, fino al duomo. Già stamani al santuario di San Gabriele l’arcivescovo ha incontrato i giovani provenienti da Roma e dalla diocesi di Teramo-Atri.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Città blindata per l’insediamento del nuovo vescovo di Teramo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*