Chieti: violentata, picchiata e lasciata in strada donna incinta

violenzedonne

Soccorsa dai carabinieri nella notte a Chieti una donna violentata e picchiata dal marito, arrestato. La vittima del pestaggio è incinta

E’ avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì il gravissimo episodio su cui i carabinieri del NOR della Compagnia di Chieti hanno indagato fino a giungere all’arresto di un nordafricano di 32 anni per violenza, maltrattamenti e lesioni personali. Avrebbe picchiato e violentato la moglie, che è incinta. La donna, anch’essa nordafricana, è stata trovata dai carabinieri ferita in una zona centrale della città, e non ha potuto che rivelare che l’autore del pestaggio era stato il marito. Prestati i soccorsi alla vittima, i militari si sono rivolti alla ricerca del marito, rintracciato poco dopo in evidente stato di ebbrezza. Le successive indagini hanno permesso di ricostruire che dopo la lite il marito avrebbe impedito alla moglie incinta di ricorrere a cure mediche, sottraendole il cellulare e tentando di impedirle di uscire di casa, sotto la minaccia di un coltello. Elementi investigativi che sono stati ritenuti utili per far scattare l’arresto.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Chieti: violentata, picchiata e lasciata in strada donna incinta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*