Chieti, truffa dell’incidente: vittima un’anziana.

vedova-truffata

Ha colpito ancora a Chieti la truffa dell’incidente. Anziana raggirata da falso avvocato. L’appello dei carabinieri

L’ennesimo episodio è stato reso noto dai Carabinieri. In Via Salomone una anziana è stata raggiunta da un falso collaboratore legale, che le ha raccontato di un incidente stradale in cui era stato fermato il figlio della donna, facendosi consegnare 2500 euro in contanti per la “cauzione” necessaria  al rilascio. A precedere la truffa una telefonata, in casa della malcapitata, in cui un sedicente avvocato aveva appunto illustrato la disavventura, la necessità del danaro, e la visita del suo “collaboratore”.

Nonostante si tratti di uno dei raggiri più comuni ai danni di anziani che vivono soli in casa, i Carabinieri (che indagano sul caso) auspicano la massima condivisione di questa notizia, in modo da informare le potenziali vittime, sul cui sentimento di panico fanno affidamento gli impostori. E’ bene invece mantenere la freddezza e fare sempre una semplice telefonata di controllo alle Forze dell’ordine, in caso di richieste di danaro per presunti incidenti, eredità, arresti, ricoveri… e affini, e prima di far entrare estranei non qualificati tra le mura domestiche.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Chieti, truffa dell’incidente: vittima un’anziana."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*