Chieti: Cassazione condanna D’Agostino ma…

dagostinoivo

Chieti: la Cassazione condanna D’Agostino ma… decisa ieri la condanna nei confronti dell’ex assessore comunale accusato di concussione e violenza sessuale.

Chieti: caso D’Agostino, la Cassazione ha deciso: confermata la condanna a tre anni e tre mesi di reclusione per l’ex assessore comunale Ivo D’Agostino accusato di concussione e violenza sessuale. nei confronti di sei donne che avevano chiesto un alloggio popolare . In cambio D’Agostino avrebbe chiesto prestazioni sessuali e le donne si sono rivolte alla magistratura denunciandolo per le richieste oscene. La Cassazione, però,  ha stabilito che l’ex assessore potrà lavorare ancora nella Asl di cui è dipendente e fra due anni , undici mesi e dieci giorni non sarà più interdetto dai pubblici uffici e non andrà in carcere perchè potrà chiedere di essere ammesso ai servizi sociali. Non è stata accolta, invece, la riqualificazione del reato da concussione per costrizione in concussione indotta.

Articolo precedente: 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Chieti: Cassazione condanna D’Agostino ma…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*