Chieti: fuga rocambolesca dopo la rapina in villa

chieti-estorsione-all-ex-70ennecarabinieri

A Chieti fuga rocambolesca dopo la rapina in villa: è accaduto nella notte, quando un gruppo di malviventi a bordo di un’Audi, non si è fermato all’Alt dei carabinieri.

L’allarme è scattato dopo la segnalazione di una pattuglia di Montesilvano, che aveva intimato l’alt al veicolo che a sua volta aveva invece proseguito la marcia, rientrando in autostrada a folle velocità in direzione Chieti. L’auto in fuga è stata intercettata in uscita al casello di Pescara Sud, ma i fuggitivi hanno continuato la loro folle corsa sulla transcollinare in direzione della zona montana. Da Casacanditella hanno poi raggiunto Rapino, facendo infine perdere le proprie tracce. Le ricerche sono andate avanti per tutta la notte, ma con esito negativo.

Intanto i carabinieri hanno accertato che, poco prima della rocambolesca fuga dei malviventi, alcuni ignoti si erano introdotti in una villa bifamiliare di Guardiagrele dove, forzando le casseforti, avevano prelevato oro e preziosi per un valore di svariate migliaia di euro. La rapina era stata messa a segno, approfittando dell’assenza dei proprietari.

I Carabinieri della Compagnia di Chieti non escludono che gli autori del furto possano essere proprio i malviventi fuggiti nella notte.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Chieti: fuga rocambolesca dopo la rapina in villa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*