Chieti, finto venditore energia elettrica aggredisce inquilini

A Chieti un finto venditore entra nelle casa promettendo sconti sulle bollette e cerca di rubare. Segnalati anche casi di aggressione agli inquilini.

Una serie di denunce di episodi simili è al vaglio dei carabinieri. Al momento non vi sarebbero stati furti messi a segno ma solo tentati, in vari appartamenti di Chieti. Questa la tecnica: l’impostore suona al campanello e con la scusa di voler proporre un contratto altamente vantaggioso per la cessione dell’energia elettrica entra in casa. Approfittando della disponibilità e delle eventuali distrazioni dei proprietari, il falso addetto tenta di rubare in casa, ma se non vi riesce aggredisce verbalmente e fisicamente i malcapitati. Nell’ambito delle denunce presentate è stata fornita una accurata descrizione del malvivente, e pertanto le indagini dei carabinieri sembrano ben avviate: l’uomo (probabilmente un tossicodipendente) si presenta chiedendo di vedere «l’ultima bolletta», e usa un comportamento molesto, tentando in ogni modo di entrare in casa. I carabinieri chiedono di usare prudenza, e di contattare immediatamente le forze dell’ordine.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Chieti, finto venditore energia elettrica aggredisce inquilini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*