Chieti, centri commerciali: il 29 la serrata di Confcommercio

A Chieti centri commerciali pronti ad insediarsi. Confcommercio annuncia che lunedì 29 febbraio ci sarà una serrata dei negozi di vicinato in collaborazione con il Wwf.

“La protesta non è contro il Comune”, spiega Marisa Tiberio, presidente provinciale di Confcommercio (nella foto). “Vogliamo solo far capire a tutti che senza il piccolo commercio la città si spegne e muore”.  L’associazione ricorda che a Chieti ci sono già oltre quaranta supermercati tra piccola, media e grande distribuzione: uno ogni 1200 abitanti. Nuovi insediamenti darebbero, secondo l’associazione, il colpo mortale al commercio al dettaglio cittadino. Solo nel capoluogo teatino, nel 2015, ci sono state, secondo i dati della Camera di commercio, appena 224 nuove iscrizioni per il commercio al dettaglio a fronte, però, di 436 cessazioni.

Nel corso di un incontro svoltosi ieri il sindaco Umberto Di Primio si è impegnato a fornire tutta la documentazione inerente ai nuovi supermercati aperti o in costruzione. “Urge” -secondo il presidente di Confcommercio Chieti- “rivisitare il piano del commercio comunale, fermo da un ventennio. In ogni caso il piccolo commercio teatino è pronto a battagliare, a partire dalla serrata del 29 febbraio, tra le 18 e le 19 quando i commercianti del Colle e dello Scalo spegneranno le luci delle vetrine e delle insegne.

il video

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Chieti, centri commerciali: il 29 la serrata di Confcommercio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*