Chieti, auto incendiata allo Scalo: “Sono stati gli stranieri”

A Chieti auto incendiata vicino Viale Unità d’Italia allo Scalo. “Italiani e stranieri non possono vivere insieme”, scrive su Facebook l’amica della proprietaria.

Polizia e Vigili del Fuoco non le credono. Per loro non è stato doloso il rogo che ha distrutto un auto l’altra notte in Strada Fosso Paradiso, vicino a Viale Unità D’Italia. Ma lei non ci crede e accompagna la proprietaria a sporgere denuncia contro ignoti. Nel gruppo “Chieti su Facebook” dimostra di avere le sue idee su come sia andata. Non il corto circuito sotto il cofano che sarebbe stato accertato dagli esperti delle forze dell’ordine, ma un atto di vandalismo se non di più, anche perché la proprietaria scrive di aver fatto il tagliando pochi giorni fa, e che da diversi giorni “subiva dispetti”

“Italiani e stranieri non possono vivere insieme”, scrive la donna nel post, spiegando poi il riferimento al fatto che nel condominio in cui vive ci sono due famiglie italiane e cinque straniere. Considerazioni che hanno acceso il dibattito sul gruppo che si divide sulle due versioni.

L’auto dopo il rogo

auto a fuoco

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Chieti, auto incendiata allo Scalo: “Sono stati gli stranieri”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*