Castel Castagna: minaccia i familiari barricandosi in casa

giulianova-ventenne-rapinato-in-stazione-da-romenicarabinieri_notte

Serata movimentata a Castel Castagna, nel teramano. 50enne va in escandescenze, “sequestra” i familiari in casa. Intervengono i carabinieri.

L’allarme è scattato intorno ad ora di cena. Prima i vicini di casa, poi gli stessi familiari hanno chiamato il 112 per segnalare la situazione di pericolo. Un 50enne del posto, armato di coltello, si era barricato in casa minacciando i suoi familiari e annunciando anche il suicidio. I militari, giunti sul posto, hanno provato a tranquillizzarlo e a convincerlo ad uscire di casa senza commettere gesti insani. Ma l’uomo non voleva recedere, e visto il pericolo incombente c’è stata l’irruzione, seguita da una breve colluttazione con il cinquantenne, che è stato disarmato. Riportata la calma, l’autore del raptus non è stato accompagnato in caserma, bensì in ospedale, per curare una ferita alla spalla riportata durante la colluttazione con i carabinieri, ma soprattutto per valutare la sua situazione psicologica.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Castel Castagna: minaccia i familiari barricandosi in casa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*