Pescara, carte Bancomat rubate in ospedale, arrestato

A una svolta le indagini a Pescara sulle carte bancomat rubate in ospedale. Arrestato dalla Polizia un pregiudicato.

 

Si tratta di Tommaso Ferri nato a Pescara nel 1966, pregiudicato, indagato per due casi di ricettazione e utilizzo indebito di carte di credito. A seguito di indagini condotte da personale della Squadra Mobile e del Posto Fisso di Polizia presso l’Ospedale Civile, l’uomo è stato identificato come il probabile autore di due furti di portafogli, con conseguenti prelievi fraudolenti di denaro contante, tramite l’utilizzo dei bancomat trafugati alle varie vittime.

In particolare il 18 luglio scorso avrebbe messo a segno un furto presso il Reparto di Radiologia Interventistica dell’Ospedale Civile, ed un successivo tentativo di prelievo fraudolento presso la Unicredit di Via del Circuito.

Tre giorni dopo avrebbe compiuto un nuovo furto presso l’Ufficio Economato della Provincia di Pescara, con un duplice prelievo fraudolento per un totale di 500 euro presso la Banca Apulia di Via Nicola Fabrizi.

Ferri è sospettato di essere l’autore di altri furti commessi in danno di pazienti ricoverati in ospedale, sui quali si sta ancora indagando.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, carte Bancomat rubate in ospedale, arrestato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*