Carcere Sulmona, Nardella (Uil): “Scarafaggio nel cordon bleu servito a un agente”

La denuncia di Mauro Nardella della Uil: nella mensa del carcere di Sulmona servito ad un agente cordon bleu con… scarafaggio.

L’episodio – ha spiegato il sindacalista- si è verificato a mezzogiorno durante il pasto in mensa al carcere di Via Lamaccio. Un agente di polizia penitenziaria si è ritrovato nel piatto “un corpo estraneo, di colore scuro, nello sfondo rosa della carne del secondo piatto appena servito.

La misura è colma,” -ha aggiunto Nardella che ha diffuso una foto dello spiacevole rinvenimento- “è da tanto tempo oramai che non poche lamentele si levavano sulla qualità dei piatti serviti e tutto ciò risulta inspiegabile visto che le addette alla preparazione e al confezionamento sono le stesse da sempre. All’Asl e alla direzione del carcere l’onere di trovare il colpevole e la cura per il ripristino di un clima tra i poliziotti penitenziari, allo stato attuale, a dir poco… avvelenato”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Carcere Sulmona, Nardella (Uil): “Scarafaggio nel cordon bleu servito a un agente”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*