Cani a Lanciano, pioggia di multe agli incivili

Lotta senza tregua ai proprietari incivili dei cani a Lanciano: il Comune ordina ai vigili di fare le multe a tappeto

La polizia municipale di Lanciano, su mandato del sindaco Mario Pupillo, sta effettuando controlli a tappeto sui detentori di cani, per la verifica del rispetto delle norme sull’iscrizione all’anagrafe canina, l’uso del guinzaglio e della museruola, l’obbligo di portare con se’ strumenti per la raccolta delle deiezioni, e il divieto di abbandono delle stesse.

Sono già state controllate decine di persone, ed erogate diverse sanzioni. Gli importi possono andare dai 77 euro, per l’omessa iscrizione all’anagrafe canina, ai 150 euro, per l’abbandono delle deiezioni, ma possono trasformarsi anche in sanzioni di natura penale nei casi di maltrattamenti degli animali.

Il comandante della polizia municipale rivolge un sentito appello a non lasciare mai i cani liberi, di qualunque razza o taglia essi siano, in luoghi frequentati o vicini alle strade, di portare sempre con se’ una museruola da utilizzare all’occorrenza e di raccogliere sempre le deiezioni, anche nei suoli non pavimentati. Si tratta di semplici regole di buon senso, ancor piu’ che norme di legge, il cui rispetto rende la citta’ piu’ sicura per gli animali e per le persone e, certamente, piu’ igienica per tutti.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Cani a Lanciano, pioggia di multe agli incivili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*