Bullismo in Abruzzo : ” sei un gay”

bullismo

Bullismo in Abruzzo.” sei un gay”. Un alunno di una scuola elementare di San Giovanni Teatino vessato per i suo tratti somatici gentili e delicati.

Il bambino già in quarta elementare, e poi in quinta, è stato vessato da alcuni compagni di scuola per i tratti delicati del suo viso ed emarginato. La madre ha segnalato le vessazioni alle insegnanti e alla dirigenza scolastica e poichè la situazione si è protraeva da tempo  e stava creando problemi psicologici al bimbo ha presentato una denuncia ai carabinieri. Il bimbo di 10 anni non voleva più andare a scuola, accusava malori e vomito e chiedeva alla madre di non portarla in quel posto che gli provocava dolore. Alle insistenti proteste della mamma e alle richieste rivolte alle istituzioni scolastiche  e all’amministrazione comunale è seguita la decisione di iscrivere il bimbo in un’altra scuola. Episodi del genere, purtroppo, accadono con maggiore frequenza rispetto al passato e quando i bambini oppure i ragazzi cominciano a manifestare disagio molto spesso sono vittime di bullismo.  Un monito a tutti i genitori viene rivolto dagli insegnanti chiamati quotidianamente a risolvere molteplici problemi oltre che a svolgere il ruolo di educatori . ” parlate con i vostri figli, dialogate con loro e soprattutto insegnate il rispetto verso se stessi e verso gli altri, solo così nelle scuole in primis, oggi , e nei luoghi di lavoro, domani, regnerà armonia e non la conflittualità”.

Sii il primo a commentare su "Bullismo in Abruzzo : ” sei un gay”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*