Brioni, oggi il vertice a Roma, in 700 sotto il Mise

Giornata cruciale per la vertenza Brioni nell’area vestina. Lavoratori, sindacati e istituzioni in massa nella capitale per l’incontro al Mise: in ballo 400 posti di lavoro.

A sostenere la posizione delle istituzioni abruzzesi e dei sindacati nel vertice al Ministero dello Sviluppo economico con la direzione aziendale è un gran numero di lavoratori e cittadini dell’area vestina (oltre 700) che manifestano sotto la sede del dicastero per protestare contro i 400 esuberi dichiarati dalla Kering (la holding francese della moda titolare del prestigioso marchio di abbigliamento). Per sostenere anche economicamente la trasferta in pullman sono stati raccolti contributi da commercianti, associazioni e istituzioni dell’area vestina: un segnale di solidarietà e di consapevolezza che il ridimensionamento del polo della moda comporterebbe conseguenze drammatiche su tutta l’economia del comprensorio. Il vertice di oggi a Roma è stato convocato su richiesta del vice presidente della Giunta regionale Giovanni Lolli.

AGGIORNAMENTO:

Ore 12,30: L’incontro, che non è entrato già nel merito della vertenza, ha insediato il tavolo nazionale e si è concluso con la fissazione di un nuovo incontro sempre a Roma martedì prossimo in cui la direzione aziendale si confronterà sul piano industriale. Il segretario provinciale della Filctem Domenico Ronca ha auspicato che in quella occasione sia presente anche l’Amministratore Delegato di Kering, oggi rappresentata da una delegazione.

Ore 14,30 “Finalmente a Roma al MISE si sono incontrati proprietà e sindacati con la mediazione di Regione Abruzzo e Governo Nazionale per esaminare la vertenza Brioni di Penne che minaccia il posto di lavoro di centinaia di lavoratrici. Così in una nota il Deputato di SEL SI, l’On. Gianni Melilla il quale aggiunge. È’ un bene che sia nato un tavolo nazionale per individuare un piano industriale in grado di fronteggiare l’attuale crisi produttiva e di mercati della Brioni. Sia chiaro: prima viene il PROGETTO INDUSTRIALE e poi, solo poi, gli ammortizzatori sociali per gestire la crisi occupazionale. Bisogna far rientrare quote di lavoro Brioni attualmente esternalizzate, per attenuare la emergenza occupazionale. Vigilerò , insieme a chiunque voglia farlo, sulle scelte coerenti che il Governo deve assumere per la tutela della occupazione alla Brioni di Penne”.

 

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Brioni, oggi il vertice a Roma, in 700 sotto il Mise"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*