Botti in Abruzzo, uomo perde la mano a Scerni

Ambulanza-2

Un solo grave incidente per gli effetti dei botti in Abruzzo a Capodanno. Ferito a Scerni dallo scoppio di un petardo: perde la mano.

Si è resa necessaria l’amputazione della mano sinistra in ospedale a Vasto per un trentenne di origini straniere residente a Scerni. L’uomo ha riportato gravi ferite per un petardo che gli è esploso mentre lo maneggiava. L’incidente è avvenuto non nella notte di capodanno, ma nel tardo pomeriggio di ieri, mentre l’uomo era in compagnia di amici per una via di Scerni, comune che non aveva vietato i botti con ordiananza. Ad operarlo una equipe chirurgica nell’ospedale di Vasto. Nel Comune di Scerni non è stato vietato con ordinanza l’uso di botti.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Botti in Abruzzo, uomo perde la mano a Scerni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*