Avezzano: droga nascosta in camera del figlio, condannato

Nascondeva la droga in camera del figlio: per questo un 36enne di Avezzano è stato condannato a 4 anni di reclusione.

A emettere la condanna è stato il giudice del tribunale di Avezzano per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Il 36enne era già finito in carcere nel 2015 dopo essere stato scoperto dalla polizia con circa 200 grammi di cocaina e qualche grammo di hascisc, nascosti in camera del figlio. Tuttavia dopo essere uscito dal carcere e, nonostante gli arresti domiciliari, l’uomo si era fatto sorprendere nuovamente con un chilo di hashish.

Da qui la sentenza del giudice Stefano Venturini che lo ha condannato a scontare quattro anni di reclusione. Il pubblico ministero aveva invece richiesto dieci anni di reclusione.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: droga nascosta in camera del figlio, condannato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*