Arresto bis a Pescara

carabinieriArresto-bis-Pescara

Arresto bis a Pescara. Nel giro di 24 ore un 34enne pescarese è finito in manette per due volte per avere aggredito medici e Carabinieri.

Ieri sono stati i Carabinieri della Stazione di Pescara Colli a far scattare le manette ai polsi dell’uomo mentre la notte precedente erano stati i militari dell’Arma di Penne che lo avevano fermato per il suo comportamento violento dopo essere uscito di strada con la sua vettura. Portato in ospedale a Penne, alla richiesta di di sottoporsi alle analisi, l’uomo ha reagito con violenza aggredendo medici, infermieri ed anche due Carabinieri che sono rimasti feriti (guariranno in 4 e 10 giorni). Rinchiuso in camera di sicurezza il 34enne ha continuato da inveire contro i militari. Processato per direttissima, si era visto convalidare l’arresto con l’obbligo di dimora a Pescara e il divieto di uscire di casa dalle 21 alle 7. Ieri pomeriggio, quando si è presentato alla stazione Carabinieri dei Colli per essere sottoposto all’obbligo di dimora, ha ripreso ad inveire e dare in escandescenze; all’esterno ha anche sferrato un pugno al lampeggiante di un’auto dell’Arma prima di darsi alla fuga. Inseguito e bloccato dopo una colluttazione è stato arrestato. Processato per direttissima doveva rispondere di resistenza, lesioni e danneggiamento aggravato.

L'autore

Paolo Castignani
Giornalista professionista dal 1996, ha esordito nel 1982 come cronista sportivo per testate locali e nazionali. Ha all’attivo esperienze in radio, settimanali, agenzie di stampa e uffici stampa. Lavora dal 1988 a Rete8 dove, dal 2004, cura e conduce trasmissioni di medicina.

Sii il primo a commentare su "Arresto bis a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*