Appalti in Marsica, 33 imputati

L’inchiesta della Procura di Avezzano sulla presunta corruzione negli appalti in Marsica: sono 33 le persone per le quali è stata fissata l’udienza preliminare.

La data fissata per il primo step processuale davanti al Gup Maria Proia è quella del prossimo 6 marzo. Gli imputati devono rispondere a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d’asta, estorsione, concussione, falso, riciclaggio, usura e per la responsabilità amministrativa. Chiuse dunque con 33 richieste di rinvio a giudizio le indagini dei Pm Maurizio Maria Cerrato e Roberto Savelli, nei confronti di sindaci, amministratori, professionisti e imprenditori. Tra gli amministratori coinvolti: l’ex assessore di Avezzano, Maurizio Bianchini, l’ex sindaco di Ortucchio Federico D’Aulerio, Gianfranco Tedeschi sindaco di Cerchio, Mariano Santomaggio, consigliere comunale di Avezzano, l’ex sindaco di Collelongo Angelo Salucci, ed il parlamentare e vicesindaco di Celano Filippo Piccone. L’indagine contesta presunte illegittimità sugli appalti per la pubblica illuminazione in sette Comuni della Marsica: Avezzano, Cerchio, Trasacco, Collelongo, Villavallelonga, Celano e Ortucchio, emerse dalle dichiarazioni dell’imprenditore Angelo Capogna.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Appalti in Marsica, 33 imputati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*