All’ospedale di Chieti dona il fegato e salva una vita

Ospedale-Chieti-ss-Annunziata-Abruzzo-Notizie-2Ospedale-Chieti-ss-Annunziata-Abruzzo-Notizie-2

Riuscito l’espianto all’ospedale di Chieti: dona il fegato e salva un 60enne. La generosità di una donna deceduta a 80 anni e dei suoi familiari.

L’espianto è avvenuto nella notte tra il 31 marzo ed il 1 aprile al SS.Annunziata. A salvare un uomo di 60 anni che era in lista di attesa in un centro trapianti a Roma, sono stati i figli di una 80enne che ha cessato di vivere nel reparto di rianimazione del nosocomio di Chieti. Immediatamente dopo la decisione è scattata la macchina prevista in questi casi, che ha consentito il trasporto dell’organo espiantato nella capitale per effettuare il successivo trapianto. A rendere nota la notizia la presidente dell’Aido di Chieti Stefania Fasciani e la coordinatrice della rianimazione della Asl di Chieti Stefania Fasciani, che hanno esaltato il grande altruismo della sfortunata donatrice e dei suoi familiari.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "All’ospedale di Chieti dona il fegato e salva una vita"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*