Alfasigma Alanno: mercato in calo, 13 esuberi

alfa wassermann

All’Alfasigma di Alanno (Ex Alfa Wassermann) annunciati 13 esuberi in una procedura globale di riduzione del personale per la multinazionale del farmaco.

E’ stata annunciata ai sindacati in questi giorni, da parte della direzione aziendale, la procedura di riduzione collettiva del personale degli stabilimenti italiani del colosso farmaceutico. Ad Alanno sono interessati 13 dei 225 dipendenti; altri esuberi sono stati comunicati negli stabilimenti di Milano, Bologna e Pomezia. A giustificare la “cura dimagrante” dell’azienda -è stato comunicato ai sindacati- sarebbe la contrazione in Italia del mercato del farmaco, ed in particolare, il fatto che i prodotti delle aziende confluite in Alfasigma (Alfa Wassermann, Sigma-Tau e Biofutura) saranno presto “genericati”, con la conseguente prevedibile contrazione dei ricavi. La vertenza viene gestita dai sindacati in Lombardia (lunedì è previsto un incontro in Assolombarda), ma anche ad Alanno c’è preoccupazione: la prossima settimana si terrà un’assemblea nello stabilimento della valpescara con i lavoratori.

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Alfasigma Alanno: mercato in calo, 13 esuberi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*