Adolescenti terribili, paura in piscina a Chieti

Vandali in erba mettono a rischio la sicurezza in piscina a Chieti. E allo Stadio del nuoto arrivano i carabinieri.

Pomeriggio movimentato allo Stadio del Nuoto di Chieti, nell’ultimo giorno di apertura estiva pomeridiana al pubblico. A provocare il caos un nutrito drappello di adolescenti, intorno ai 15 anni, che si è dato appuntamento in piscina per un… party presto degenerato in atti di vandalismo. I ragazzini, al culmine della loro euforia, si sono collocati in gran numero su uno scivolo fatto per essere occupato da una persona alla volta, mettendo a rischio la loro e la altrui sicurezza. Immediato l’intervento di un incaricato della struttura, che si è avvicinato per convincerli a scendere, ma a sua volta è stato spintonato in acqua dal branco di incoscienti. Temendo che la situazione potesse degenerare, è stato il consigliere comunale Marco Di Paolo, che aveva assistito alla scena tentando dapprima di calmare i ragazzini, ad avvisare i carabinieri, la cui caserma è a pochi metri dallo Stadio del Nuoto. Solo l’arrivo dei militari ha indotto il gruppo a disperdersi e ad allontanarsi alla spicciolata dalla piscina, dopo averne messo seriamente a rischio la sicurezza.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Adolescenti terribili, paura in piscina a Chieti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*