Abruzzo, rifiuti. Accordo per meno…cicche per strada

Lotta anche in Abruzzo ai rifiuti di piccole dimensioni lasciati in strada. Sottoscritto il progetto “Cigaway”

Regione, Anci e la Globalgreen Pubblicita’, hanno sottoscritto stamani il protocollo per applicare il progetto “Cigaway”. Si tratta di una iniziativa sperimentale per la riduzione della produzione e per il riciclo dei rifiuti urbani e, in particolare, volta a contrastare il fenomeno dell’abbandono nell’ambiente di rifiuti di prodotti da fumo e di altri rifiuti di piccolissime dimensioni (scontrini, fazzoletti di carta, come da masticare…). Ogni anno in Italia vengono immesse nell’ambiente circa 51 miliardi di cicche di sigarette. In Abruzzo si possono quantificare nell’ordine del miliardo. Si tratta di un rifiuto da fumo che ha tempi lunghissima di biodegradabilita’. Il progetto pilota fa leva sulla collaborazione tra Servizio Rifiuti della Regione Abruzzo, Anci, singoli enti locali, Consorzi intercomunali di rifiuti, associazioni ambientaliste e dei consumatori, operatori economici e loro associazioni, con il duplice scopo di mantenere l’ambiente pulito e di educare i cittadini al rispetto per l’ecosistema, attraverso campagne di sensibilizzazione dei cittadini e l’utilizzo di uno specifico contenitore.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, rifiuti. Accordo per meno…cicche per strada"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*