Abruzzo, evasione milionaria per impresa di bevande alcoliche

L’ufficio delle dogane di Pescara ha contestato ad una azienda operante in Abruzzo una evasione da circa 1 milione di euro per operazioni commerciali su prodotti alcolici.

L’operazione ha riguardato una impresa che ha lavorato dal 2014 fino allo scorso gennaio 72.480 litri fra alcole etilico e grappa di provenienza illecita, in quanto le fatture e i documenti di accompagnamento erano stati emessi da un soggetto privo di licenza fiscale sin dall’ottobre 2014 e che aveva cessato ai fini Iva l’attività nel novembre 2015, e pertanto -hanno spiegato gli investigatori -“non poteva avere disponibilità del prodotto ceduto all’azienda abruzzese, soprattutto nei quantitativi accertati”. L’azienda avrebbe immesso sul mercato oltre novemila bottiglie di alcol neutro per usi alimentari a 90, una gradazione non conforme alle norme. I responsabili sono stati denunciati.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, evasione milionaria per impresa di bevande alcoliche"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*