A Montesilvano i profughi tengono pulita la città

Grazie all’accordo tra Prefettura, Coop e Hotel Arimunum, a Montesilvano i profughi raccolgono i rifiuti nelle strade

Ieri il primo giorno di lavoro, nella zona di Porto Allegro, per 7 profughi che hanno scelto di sottoscrivere il patto di volontariato mettendosi così al servizio della collettività. Ai volontari verranno indicati dal Comune ogni giorno gli interventi, e i punti della città dove eseguirli. Il Comune provvede alla copertura assicurativa dei lavoratori e alla dotazione degli strumenti necessari a svolgere le loro mansioni.

“Si tratta di un progetto concreto, con il quale” -ha detto il sindaco Francesco Maragno- “intendiamo dare un’opportunità a queste persone di integrarsi maggiormente nel tessuto cittadino. Molti di loro fuggono da scenari fatti di angoscia, disperazione e il loro unico desiderio è quello di ricostruire il loro futuro ed iniziare una nuova vita. Queste attività rappresentano un primo passo per ricominciare. Ci auguriamo che il numero dei volontari si incrementerà. Intanto questi 7 ragazzi hanno dimostrato il desiderio di fare qualcosa per il bene della comunità che li sta accogliendo”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "A Montesilvano i profughi tengono pulita la città"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*