Pizzoferrato, chiusa da due anni la “strada del bosco”

Chiusa da due anni la “strada del bosco”, come viene chiamata la provinciale che da Pizzoferrato e Gamberale conduce a Palena e Roccaraso, mettendo in comunicazione le provincie di Chieti e L’Aquila.

Vieni, c’è una strada nel bosco… peccato che sia chiusa da due anni. L’arteria, conosciuta come la “strada del bosco”, riveste un ruolo importante per le comunità locali e per i tanti turisti che frequentano la zona. Per questo le amministrazioni locali hanno voluto sollecitare gli enti e le istituzioni interessate affinché si adoperino per accelerare la riapertura. Sull’argomento ieri si è tenuto un incontro tecnico nel comune di Pizzoferrato, presenti tra gli altri il direttore del Dipartimento Opere Pubbliche, Emidio Primavera, il dirigente del Genio Civile Regionale Vittorio Di Biase, il commissario Autorità di Bacini di rilievo Regionale ed Interregionale del Fiume Sangro Luciano Di Biase e il sindaco di Pizzoferrato Palmerino Fagnilli. La strada è considerata un’importante infrastruttura turistico-naturalistica, in quanto collega l’area ai bacini sciistici dell’Alto Sangro, ma anche perché mette in comunicazione con l’ospedale di Sulmona. Dopo l’incontro, che ha preso in esame il Progetto predisposto dall’Ufficio Tecnico della Provincia di Chieti, è stato compiuto un sopralluogo tecnico lungo l’intera via, da Macchia Gravara al Valico della Forchetta. Al termine della giornata di lavori, i tecnici regionali hanno assunto l’impegno di riferire i dettagli al presidente delle Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso.

Sii il primo a commentare su "Pizzoferrato, chiusa da due anni la “strada del bosco”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*