Avezzano, estorsione e lesioni: 5 anni a due nordafricani

Avezzano, estorsione e lesioni: 5 anni a due nordafricani che picchiarono e ferirono un connazionale per una questione di soldi.

Non solo non volevano restituire il denaro prestato loro da un connazionale, ma al tentativo di questi di rientrarne in possesso hanno reagito sferrandogli una coltella alla mano. I due nordafricani, avevano chiesto e ottenuto un prestito di 1500 euro ma, poche ore dopo, l’uomo era riapparso per riavere il danaro. Per tutta risposta, i due connazionali lo hanno ferito alla mano. I due, denunciati per estorsione e lesioni personali aggravate, oggi sono stati condannati dai giudici del tribunale di Avezzano a una pena di 5 anni e 2 mesi di reclusione e al pagamento di 1500 euro di multa. Il fatto è accaduto nel 2008; oltre alla coltellata, la vittima era stata anche picchiata, anche in testa con la una spranga di ferro, e presa a calci e pugni. Soccorso dal 118 dopo aver perso i sensi, l’uomo era stato ricoverato con ferite giudicate guaribili in 15 giorni.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Avezzano, estorsione e lesioni: 5 anni a due nordafricani"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*