Processo ex manager Asl di Teramo, parla la difesa

Tribunale-Teramo

Nel processo a carico dell’ex manager della Asl di Teramo oggi parola alla difesa. Peculato, truffa e abuso d’ufficio sono le accuse dalle quali deve difendersi l’ex manager della Asl di Teramo, Giustino Varrassi. Oggi pomeriggio, a Teramo, nuova udienza del processo a suo carico.

I guai giudiziari per Varrassi sono nati da un presunto indebito utilizzo dell’auto blu e dalla promozione dell’urologo Corrado Robimarga. Secondo l’accusa, l’affidamento dell’Unità Operativa di Giulianova a Robimarga fu illegittimo in quanto la commissione disciplinare avrebbe sospeso indebitamente la procedura disciplinare a carico del medico (all’epoca coinvolto in un’altra inchiesta). Davanti ai giudici deve comparire anche l’autista di Varrassi, Giovanni Lancia, accusato di truffa e appropriazione indebita sempre per l’utilizzo dell’auto blu. Per la promozione di Robimarga insieme a Varrassi devono rispondere di abuso d’ufficio l’ex direttore amministrativo Lucio Ambrosj, l’ex direttore sanitario Camillo Antelli e i dirigenti Maurizio Di Giosia, Vittorio Scuteri, Corrado Foglia e Gabriella Palmeri. Oggi a parlare sono stati i legali di Varrassi che hanno contestato l’ipotesi accusatoria citando precedenti sentenze. Secondo la difesa dell’ex manager “la sostanza delle accuse riguarda l’utilizzo dell’auto per il tragitto casa-lavoro e non per fini privati” Un dato ritenuto decisiv dal collegio difensivo di Varrassi, poiché tra gli spostamenti casa-lavoro rientrerebbero nelle esigenze di servizio.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Processo ex manager Asl di Teramo, parla la difesa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*