Avezzano, in manette rapinatore affamato e alterato

Polizia

Consumava alimenti mentre si aggirava tra gli scaffali di un supermercato, e nel contempo si appropriava di alcuni prodotti di bellezza: l’uomo, un cittadino marocchino, è stato arrestato dal personale della Polizia di Stato di Avezzano.

Il marocchino, che ha 36 anni, è stato notato dagli addetti alla vigilanza di un supermercato di Avezzano mentre si dirigeva con disinvoltura verso l’uscita di sicurezza, dove però veniva bloccato. Nel tentativo di fuga ha anche reagito con violenza verso gli uomini che cercavano di fermarlo. Il 113 e il personale del Commissariato di Avezzano, subito allertati, sono intervenuti prontamente presso l’esercizio commerciale. Il rapinatore finito in manette, visibilmente alterato, ha accusato gli addetti alla vigilanza del supermercato di avergli causato delle lesioni, cosa poi risultata non vera. La falsità delle accuse è dimostrata anche da un video girato col telefonino da uno degli addetti alla vigilanza, dal quale appaiono evidenti gli atti di autolesionismo compiuti dalla stesso marocchino, arrestato con l’accusa di rapina impropria e calunnia. Essendo senza fissa dimora, l’uomo è stato dunque accompagnato presso la Casa Circondariale di Avezzano.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Avezzano, in manette rapinatore affamato e alterato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*