L’Aquila, avvio definitivo della Ricostruzione pesante

L'Aquila-operaio-protesta-su-gru

A L’Aquila l’avvio definitivo della Ricostruzione pesante testimoniato dal raddoppio della capacità istruttoria delle pratiche.

E’ stato diffuso l’esito periodico degli interventi di Ricostruzione nei comuni del Cratere e non solo. La nota, stesa dall’Ufficio Speciale della Ricostruzione, è basata sul monitoraggio bimestrale eseguito fino al 31 agosto 2015 sugli interventi di ricostruzione privata dei comuni dentro e fuori il Cratere, secondo le modalità fissate nel 2012 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Particolarmente interessanti risultano i dati relativi ai pagamenti nei comuni del Cratere, che registrano un progressivo di 37 milioni ed una media di quasi 18 milioni al mese.

“L’incremento del dato della spesa – si legge nella nota dell’USRC – segnala il definitivo avvio della Ricostruzione pesante all’interno dei Centri Storici dei Comuni del Cratere e conferma l’accelerazione dovuta all’aumentata capacità istruttoria delle pratiche, che nel 2014 è raddoppiata, e all’efficacia nell’allocazione delle risorse da parte dell’USRC, che finora nel 2015 ha assegnato 189 milioni”.

I dati dell’ultimo bimestre confermano anche il progressivo aumento degli interventi ammessi a finanziamento in seguito alle istruttorie di nuove pratiche per la concessione dei contributi, complessivamente la quota raggiunta è di 1.040 milioni di euro, di cui 828 con contributo diretto.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, avvio definitivo della Ricostruzione pesante"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*