Tragedia in mare a Vasto, un morto e un disperso

Un morto e un disperso: è il tragico bilancio di una tragedia in mare a Vasto a Punta Aderci

Tutto è iniziato con un salvataggio in mare. Si sono tuffati in quattro, secondo le testimonianze dirette. Tre si sono salvati. Il primo in difficoltà è deceduto mentre dei quattro che hanno tentato il soccorso uno è disperso. Dei tre, uno è riuscito a tornare a riva, gli altri due, rimasti attaccati a un palo di un trabocco, sono stati tratti in salvo con il verricello da un elicottero della Guardia Costiera.
I due salvati con l’ elicottero sono rimasti appesi almeno una quarantina di minuti al palo di legno della struttura in mezzo al mare, riferiscono i testimoni. Sul posto le condizioni erano proibitive con un forte vento di tramontana e onde che spingevano al largo. Da qui la difficoltà di tornare a riva. Anche la motovedetta chiamata in un primo tempo non è riuscita ad avvicinarsi, secondo quanto appreso dalle prime informazioni. Quindi l’intervento dall’alto con il velivolo Nemo utilizzato specificatamente per la ricerca e soccorso in mare. Il coordinamento è della Capitaneria di Pescara.

A perdere la vita è stato un 29enne di Penne Marco Riccitelli, stessa località del disperso, che ha 24 anni. In salvo il fratello del deceduto e un turista di Lecco.

marco riccitelli

Nella foto dal profilo fb la vittima, Marco Riccitelli

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Tragedia in mare a Vasto, un morto e un disperso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*