Rieti: 26enne de L’Aquila incendia palazzina, muore 67enne

A Rieti un 26enne originario de L’Aquila ha dato fuoco a una palazzina al culmine di una lite; nell’incendio è morto un 67enne.

Tutto è accaduto nella serata di sabato, quando i vigili del fuoco sono intervenuti intorno alle 21 per spegnere le fiamme di un incendio che si era propagato in vicolo Barilotto, in una zona centrale del comune di Rieti. Sul posto è intervenuta anche la polizia. Una donna che abita nella palazzina incendiata è stata soccorsa per aver inalato del fumo, mentre in un appartamento del piano terra, tra i mobili bruciati, è stato trovato il corpo senza vita del 67enne Enrico Andrea Piva.

Le indagini della squadra mobile si sono subito concentrate su Alessandro Di Giambattista, 26enne aquilano, arrestato con le accuse di incendio e omicidio colposo. Il giovane, da tempo residente a Rieti, era già noto alle forze dell’ordine per liti violente e aggressioni.

Da una prima ricostruzione dei fatti, sembra che il 26enne aquilano abbia appiccato il fuoco all’appartamento del 67enne per una lite scoppiata per un affitto non pagato o per questioni sentimentali.

Sii il primo a commentare su "Rieti: 26enne de L’Aquila incendia palazzina, muore 67enne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*