Pescara, vessava i genitori per comprare droga: arrestato

carabinieri-arresto2

Pescara, vessava i genitori per comprare droga: arrestato un giovane di 29 anni. Dopo aver dato in escandescenze in casa ha aggredito i carabinieri in caserma.

Non era la prima volta e forse, purtroppo, non sarà l’ultima: il pregiudicato arrestato la notte scorsa dai carabinieri di Pescara dovrà rispondere di una lunga serie di reati, che vanno dai maltrattamenti in famiglia alla tentata estorsione, dal danneggiamento aggravato alla resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Le accuse sono state mosse a carico di un ventinovenne della provincia di Pescara, che per l’ennesima volta ha tentato di ottenere denaro dai suoi genitori allo scopo di acquistare droga. Di fronte al rifiuto della coppia, il giovane ha dato in escandescenze e ha iniziato a colpire mobili e suppellettili di casa. I militari dell’Arma, intervenuti subito, hanno provato a calmarlo, ma ogni tentativo è risultato vano: il pregiudicato continuava a urlargli contro frasi ingiuriose e minatorie. Una volta arrestato e caricato in macchina, in caserma, l’uomo si è scagliato contro uomini e arredi presenti nella sala d’attesa; uno dei militari che cercava di fermarlo ha riportato delle lesioni al braccio. Dopo l’arresto, l’uomo è stato visitato in ospedale, dove gli è stato diagnosticato uno stato d’ansia. Ora è in carcere a Pescara.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, vessava i genitori per comprare droga: arrestato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*