L’Aquila: trasporti, urbanistica, commercio e ricostruzione nella nuova cabina di regia

L'Aquila. Veduta aerea del centro storico.

Nasce una ‘cabina di regia’ che mette insieme quattro diversi assessorati: Viabilità, Urbanistica, Commercio, Opere pubbliche, con lo scopo di fare da raccordo tra la giunta e il Consiglio comunale.

Oltre 3.350 residenti in centro storico, 214 attività commerciali, 262 cantieri, 1.274 dipendenti degli uffici pubblici presenti in centro storico. E’ il risultato di uno studio appena sfornato dal Comune dell’Aquila che fa una stima delle presenze nel centro storico dell’Aquila, presentato questa mattina a Villla Gioia dagli assessori e dai consiglieri di maggioranza. Una città che piano piano riprende possesso dei suoi spazi e delle sue funzioni, a partire da una serie di progetti strategici e di opere che dovranno essere realizzate.

A partire dal Piano regolatore. Nel marzo 2017, poco prima del voto, la maggioranza dell’ex sindaco Cialente era riuscita ad approvare in Consiglio comunale, il documento preliminare dopo la conclusione delle tre fasi propedeutiche (lo studio del territorio, lo studio del potenziamento di alcune importanti vie di comunicazione e l’analisi, frazione per frazione, delle esigenze di ogni singola comunità, anche attraverso un confronto con i Consiglio territoriali di partecipazione) a opera dell”ufficio del Prg costituito dall’ex assessore Pietro Di Stefano e coordinato dall’architetto Daniele Iacovone.

Ora toccherà all’assessore all’Urbanistica Daniele Ferella e al gruppo di lavoro presentato la settimana scorsa portare a termine il percorso.

Nasce intanto una ‘cabina di regia’ che mette insieme quattro diversi assessorati: Viabilità, Urbanistica, Commercio, Opere pubbliche, con lo scopo di fare da raccordo tra la giunta e il Consiglio comunale.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: trasporti, urbanistica, commercio e ricostruzione nella nuova cabina di regia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*