L’Aquila, ricostruzione. Usra: “Prorogare i contratti ai Co.co.co.”

Il rimpasto di Governo rimette in gioco la questione del personale impegnato negli uffici della ricostruzione. Ieri il vertice tra i sindaci del cratere sismico e alcuni parlamentari abruzzesi. Un incontro che si è tenuto nell’ufficio speciale per la ricostruzione dei 56 Comuni, a Fossa.

E durante il quale si è ha auspicato che nella partita dei ministri e sottosegretari si nomini velocemente anche il nuovo referente per L’Aquila, con una preferenza per Paola De Micheli, sottosegretario all’Economia con delega alla ricostruzione che conosce la situazione post-sisma abruzzese. Oltre a bilanci e sottoservizi, sul tavolo sono stati posti i temi dei fondi per i lavoratori con collaborazione coordinata e continuativa, i cosiddetti Co.co.co. 56 nel cratere più 26 fuori cratere. Per i primi da mesi i Comuni stano anticipando le risorse, che sono però sempre più esigue. Mentre per gli altri il 31 dicembre scadrà il contratto.

Stessa sorte per 14 dipendenti Co.co.co dell’Ufficio speciale per l ricostruzione dell’Aquila, per i quali questa mattina c’è stato un incontro tra il direttore dell’Usra e il presidente della Regione Luciano D’Alfonso. La priorità, spiega il direttore Raniero Fabrizi, è garantire la continuità del lavoro per non rallentare la ricostruzione giunta a una fase cruciale.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, ricostruzione. Usra: “Prorogare i contratti ai Co.co.co.”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*